Home I segreti dell'affresco
I segreti dell'affresco PDF Stampa E-mail

 

L’etimologia stessa della parola “affresco” ci aiuta ad identificarne il significato: col termine “a fresco” si intende la pittura murale nella quale i pigmenti vengono stemperati in acqua e stesi sopra un intonaco fresco a base di calce vecchia e sabbia.

Così operando, per effetto della reazione chimica che prende il nome di carbonatazione, la calce idrata dell'intonaco, a contatto con l'aria si asciuga ed indurisce inglobando la sabbia ed i pigmenti in una sostanza dura e microcristallina.

L'affresco resta un fatto unico nella storia delle tecniche artistiche per la semplicità dei materiali utilizzati, per la resistenza nel tempo e per la difficoltà esecutiva: precisione e rapidità del gesto, assenza di ripensamenti.

Dal sasso al pigmento     Le terre colorate

 

 i pennelli    Calce e sabbia 

  
Disegno preparatorio    2008 controllo del cartone in Perù



bagno del muro con acqua    Stesura intonachino 

 

Trasposizione cartone   sesta giornata di lavoro


Stesura del colore   Particolare dell'affresco realizzato in Perù nel 2008



particolare l'archeologo Sui Sui   il Rettore e Cesar Vallejo


l'affresco finito


 
 
 
Ultimo aggiornamento Domenica 08 Novembre 2009 19:39
 
Valid XHTML and CSS.